Didascalia

Didascalia

mercoledì 20 giugno 2012

Tutti i costumi di Thor (Moda Blog)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con comicsverse 101, il blog che ogni tanto adora gli errori di traduzione. Forse l'eroe più potente della Marvel (ma non ditelo ai fan di Hulk), un personaggio che porta la mitologia del supereroe alla sua estrema conclusione, uno dei tre eroi più rappresentativi dei Vendicatori (gli altri due sono Capitan America e Iron Man di cui abbiamo parlato Qui e Qui), il mitico Thor è entrato di diritto nella leggenda degli eroi in calzamaglia, indossando nel corso degli anni una buona dose di pantaloni colorati. Diamo una sbirciatina?

Ah, giustizia come il fulmine! Che belli questi giochi di parole facili

Thor nasce sulla testata antologica Journey into the Mistery numero 83 del 1962, per la penna di Stan Lee e la matita Jack "King Kirby", sebbene i dialoghi fossero stati scritti in principio dal fratello di Stan, Larry Lieber. La nostra storia inzia con il dottor Donald Blake, abilissimo medico (nonchè a volte scienziato robotico, ma negli anni 60 avere una laurea era un qualcosa di magico ed esoterico, potevi tipo creare robot il sabato e distruggere un pianeta il giovedì dopo con una laurea a casaccio) che si ritrova a fare una vacanza in Norvegia. Il medico, zoppo da un piede, si ritrova in seguito intrappolato in una caverna, dove trova uno strano bastone.


Disperato, il medico sbatte con violenza il bastone su una parete di roccia, e si ritrova miracolosamente trasformato da pavido medico, in un omone di due metri con spalle larghe come un suv. Il suo corpo infatti si scambia con quello del dio norreno del Tuono, il mitico Thor. Anche il bastone cambia forma, trasformandosi nel martello Mjolnir, di indistruttibile metallo Uru.

Vediamo così il primo costume di Thor, in tipica moda anni 60, con enormi cerchi su tutto il corpo, e l'elmo alla Asterix. Subito Don legge l'iscrizione sul martello "Chiunque impugni questo martello, se ne sarà degno, otterrà il potere di Thor!". Grazie agli straordinari poteri conferitigli, Thor riuscirà a sventare un invasione aliena e a fare il suo debutto nel mondo degli eroi, che non sarà più lo stesso.

Scopriremo in seguito, che la trasformazione è in realtà una punizione per Thor, da parte di suo padre, il signore degli dei Nordici Odino, che decide di nascondere il figlio in una forma inferiore a quella divina, per insegnarli l'umiltà. Seppur appaia burbero e cinico, Odino adora suo figlio, e il più delle volte ha cercato di aiutarlo (sebbene con risultati altalenanti)

Durante tutta la sua carriera, Thor verrà ostacolato dal fratellastro, Loki. In realtà figlio dei giganti di ghiaccio, nemici giurati degli dei di Asgard (questo il nome del regno degli dei) preso in custodia da Odino. Loki è il dio dell'inganno, e il suo scopo è quello di umiliare il fratello, e di prendere il controllo del regno di Asgard. Il più grande fallimento del dio dell'inganno verrà però da un suo piano malefico. Venne il giorno, in cui gli eroi più potenti della terra si unirono per combattere una minaccia comune ( ovverosia Loki). Quel giorno nacquero i Vendicatori, gruppo di cui Thor è fondatore

Diviso dalla sua doppia natura, Thor dovrà anche affrontare diverse situazioni amorose complicate, poichè innamorato sia dell'infermiera (in seguito dottoressa) mortale Jane Foster


Sia della guerriera di Asgard Lady Sif
E chiamalo fesso

Ma nel regno dorato, Thor può anche contare su formidabili compagni, nella forma dei tre guerrieri. Fandral.abilissimo nella spada, Volstagg il voluminoso-Il codardo dal cuore d'oro e Hogun- non un vero dio, ma abbastanza tosto da essere accettato fra di loro. Insieme, Thor e i tre guerrieri vivranno varie peripezie, guidati sempre da un grande spirito di gruppo
Qui in una diapositiva dell'immensa Amanda Conner

Essendo Thor una vera e propria divinità, possiede una forza sovrumana mica da ridere, e grazie alla sua immortalità ha alle spalle almeno un millennio di esperienza di combattimento. Il suo corpo asgardiano è inoltre invulnerabile. Grazie a queste abilità, Thor rientra di sicuro fra i pesi massimi dell'universo Marvel

Grazie al martello Mjolnir, Thor è in grado di evocare tempeste, vento e naturalmente, lampi e fulmini. Il martello gli dona anche la capacità di volare, ed è inoltre indistruttibile. Ogni volta che Thor lancia il martello, questo torna indietro come un boomerang. In principio, Thor non poteva separarsi da Mjolnir per più di 60 secondi, altrimenti sarebbe ritornato in forma umana, in seguito questa debolezza verrà eliminata. Mjolnir risulta dunque un arma formidabile, fra le più potenti dell'universo

Ma! Siamo qui per vedere i diversi costumi del dio del tuono, e partiamo subito con un inganno del malvagio loki, che trasforma il fratello in una rana. Esatto. Loki però ha fatto i conti senza l'oste, e, seppur in forma di batrace Thor possiede i suoi poteri divini, e riesce a spezzare l'incantesimo.

Superata questa maledizione, Thor dovrà però affrontarne una ancora più pericolosa. Hela, la dea dei Morti infatti, renderà le ossa di Thor fragili come quelle di un umano, senza però la possibilità di rinsaldarsi (oltre a sfregiargli il volto). Per coprire le cicatrici, Thor si farà crescere una lunga barba.

Per sopperire invece alle ossa rotte, Thor  si farà costruire un armatura, in grado di tenere le sue fragili ossa il più protette possibili. Dopo aver sfidato di nuovo hela, Thor tornerà in possesso di tutte le sue facoltà

Dopo aver (apparentemente) ucciso Loki, Thor verrà bandito da Asgard. Ma il mondo non potrà fare a meno di un dio del tuono. L'essenza e il potere di Thor verranno quindi inserite nel corpo dell'architetto Eric Masterson, che indosserà quindi un elmo munito di maschera, e una lunga barba per mimetizzarsi meglio nel ruolo. Dopo il ritorno del Thor Orginale, Eric riceverà un martello personale, diventando il supereroe noto come Thunderstrike (ma questa è un altra storia)

I poteri di Thor, dopo l'esilio però non saranno più gli stessi. Il dio del tuono infatti si ritroverà con abilità "a singhiozzo". Un momento sarà la divinità da tutti conosciuta e temuta, un momento dopo sarà un semplice mortale (sebbene alto due metri e con le spalle come un SUV). Durante questo periodo un po' oscuro, Thor inizierà a vestire panni adatti al suo umore. Cioè come un uomo che va ad un party sadomaso. Aspetta cosa?
Ve lo ricordate? Era nel post con i  cambi di costume peggiori. E c'è ancora.
 Dopo aver affrontato e sconfitto l'entità mutante nota come Onslaught, Thor morirà (apparentemente. E' come un tormentone gente!) e l'essenza del dio del tuono verrà trasferita nel cameraman Red Norwell, come piano di Odino per evitare la morte del figlio durante il Ragnarok, il crepuscolo degli dei. Seppur il costume faccia pietà, abbiamo finalmente un Thor come la mitologia comanda. Cioè coi capelli rossi.
 Ma Thor non era morto (che colpo di scena!) ma in realtà intrappolato in una realtà alternativa dove la sua anatomia era del tutto sproporzionata, con occhi minuscoli e muscoli nelle sopracciglia. Esatto. Era disegnato da Rob Liefeld. Vado nell'angolo a piangere due minuti e arrivo giuro

Dopo un anno, Thor e tutti gli altri eroi torneranno nella nostra realtà, e il nostro si ritroverà a dover combattere molte battaglie, contro divinità oscure, contro il suo stesso martello e contro avatar umani di divinità dedite al caos. Thor tornerà al suo costume originale, ma nei momenti di difficoltà, lo vedremo indossare un armatura da battaglia puntuta

Sembrava che, disgrazie a parte tutto andasse per il verso giusto. Ma niente è per sempre. Odino, il padre di tutti, il padre di Thor, morirà per mano del demone di fuoco Surtur. Thor diventerà quindi sovrano di Asgard, e il potere di Odino si sommerà al suo. Rendendolo quasi onnipotente. Col titolo di regnante, arriverà anche un nuovo costume più regale.
 Costume che esiste anche in versione da battaglia
 E in versione da battaglia potenziato. Che sia potenziato da tecnoglogia a noi sconosciuta si vede dalle punte e dai chiodi sistemati alla bell'e meglio
 Il potere infinito sarà però fonte di estremi grattacapi per Thor. Era sempre stato un dio, ma ora, era qualcosa di più. Thor estenderà il suo potere alla terra, imprigionando amici ed alleati, arrivando anche ad avere Loki come fido consigliere. Dopo secoli, suo figlio gli mostrerà la follia delle sue azioni, e un Thor anziano, che ha perso un braccio e un occhio, ma con un potere che supera ogni immaginazione, riscriverà il tempo stesso per porre un pezza su tutti i suoi errori, e far sì che il futuro distopico che lo ha visto imperatore della Terra non si debbe più avverare
 L'odissea del potere infinito di Thor non era ancora finita. Sarà infatti il tempo del crespuscolo degli dei, il Ragnarok, da sempre temuto da tutti gli abitanti di Asgard. Ma Thor, ormai oltre l'onnipotenza, vedrà qualcosa che nessuno, uomo o dio, aveva mai visto. Il Ragnarok non è un evento singolo: è un ciclo. Che va avanti da millenni. Uomini e dei controllati come burattini da dei ancora più potenti. Ma thor non ci sta, e distrugge gli dei oscuri, ponendo fine al ciclo di distruzione, morendo (apparentemente)
Sarà Donald Blake, il primo compagno d'avventura di Thor, a ritrovare il martello del dio del tuono, e arisveggliarlo dal suo sonno simile alla morte, riportando così in vita la leggenda. Sembra che il fulmine possa colpire più di una volta. Thor sfoggerà dunque un nuovo costume in cotta di maglia.


Durante un avventura, Thor verrà bombardato dai raggi gamma, trasformandosi in una versione "Hulkizzata di se stesso". Devo dire che la trasformazione non c'entra una fava con thor, ma il colore azzurrino è piacevole. Se sei, che ne so, un puffo.

Recentemente, per combattere contro il serpente, antico dio asgardiano della paura e del terrore, Thor deciderà di combattere indossando un'armatura asgardiana, aggiungendola nel suo guardaroba già abbastanza vasto.

Per completezza (più che altro per gli amici che arrivano qui da Google) diciamo che Thor è stato protagonista recentemente sia protagonista di un film a lui dedicato, sia del film sui Vendicatori. In questa versione, Thor è interpretato da Chris Hemsworth, e indossa un costume ibrido fra la prima versione, e la cotta di maglia. Il costume ha anche un elmo, ma per esigenze cinematografiche (copre un po' tanto la faccia del protagonista) non viene indossato molto spesso.
E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Mjolnir Lanciato. Pronti a partire. Let's go!

6 commenti :

  1. Thor è uno dei miei eroi preferiti...mi piace il costume classico, che Big John Buscema disegnava alla grande! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come? Non apprezzi il costume bondage?

      Elimina
  2. Io ne ricordo anche una versione a torso nudo con catena al martello e una con giacca di pelle...
    sbaglio?? Complimenti per i tuoi articoli non conoscevo il blog mi sa che avrò un bel po` da leggere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La versione con giacca di pelle suppongo sia thunderstrike, che per un po' è stato Thor, ma poi ha preso una sua identità, mentre sì, esiste la versione a petto nudo, ma era una derivazione del costume nero orrido ;) Grazie mille per il supporto!

      Elimina
  3. Thunderstrike Giusto! anche il martello era diverso,adesso mi è venuto in mente il cavaliere nero con giacca di pelle e spada laser :( meglio che mi fermi finché sono in tempo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E dire che quel ciclo è quello che mi ha fatto aprire il blig ;)

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio